closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

«Nuovi» Oscar, una classe a parte per «il popolo»

Hollywood. L'aggiunta annunciata di una nuova statuetta ha scatenato un misto di costernazione e scherno

«Una cattiva idea da parte di un’organizzazione in preda al panico», «offensivo», «ma come cazzo gli é venuto in mente?» , «anche di questo bisogna ringraziare Weinstein». Dalla stampa online, alle riviste di settore come «Variety», a «Rolling Stone», ai social, definire poco positive le reazioni all’istituzione di una nuova categoria di Oscar «per il miglior film popolare» è un eufemismo. L’annuncio dell’Academy, arrivato l’altro giorno, insieme alla promessa di una cerimonia in diretta che non superi le tre ore, ha scatenato un misto di costernazione e scherno. L’iniziativa, frutto di una trattativa con la Abc (il network di proprietà...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.