closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Nuove richieste vecchie pratiche, da Ceuta a Evros

I muri d’Europa. Dalla Spagna alla Grecia, contro i migranti confini blindati con sistemi sempre più sofisticati

Il muro di Ceuta costruito per bloccare gli arrivi in Spagna

Il muro di Ceuta costruito per bloccare gli arrivi in Spagna

Più di mille chilometri di recinzioni, barriere, ostacoli e tutto ciò che è possibile utilizzare per fermare i migranti. La lettera con cui 12 Paesi chiedono all’Unione europea di facilitare e finanziare la costruzione di nuovi sbarramenti è solo un modo per provare a ufficializzare una pratica che nel Vecchio continente esiste da anni, al punto che già oggi si contano almeno una decina di muri già innalzati per fermare presunte invasioni da parte di chi fugge da guerre e miseria. Una politica di sicurezza sempre più sofisticata, che all’iniziale utilizzo di recinzioni metalliche e filo spinato col tempo ha...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.