closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Nuova strage di copti, al Sisi ordina raid aerei in Libia

Egitto. Alla vigilia del mese di Ramadan, uomini armati hanno attaccato un autobus carico di pellegrini cristiani. Netta la condanna delle autorità musulmane. Al Sisi ordina all'aviazione di bombardare basi jihadiste a Darna in Libia. Si rivelano però vuote le misure di sicurezza annunciate in passato dalle autorità del Cairo

La barbarie di gruppi composti da miliziani sanguinari e fanatici e un regime efficiente solo nel colpire l'opposizione laica e quella islamista moderata, sono all'origine del nuovo massacro, il quarto dallo scorso dicembre, di cristiani copti avvenuto in Egitto. Molte delle 28 vittime sono i bambini che erano a bordo dell'autobus che, ieri in tarda mattinata, era diretto da Beni Suef al monastero di San Samuele del Confessore a Maghagham, nella provincia di Minya. Il mezzo è stato affiancato da tre Suv con a bordo uomini armati e mascherati che hanno cominciato a sparare raffiche di mitra contro i passeggeri...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.