closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Novantatre posizioni di Alberto Arbasino

Escono da Adelphi i «Ritratti italiani». DA GIANNI AGNELLI A FEDERICO ZERI, VIA LONGHI, GIANNI MORANDI E TESTORI: UN LIBRO DI GRAN LETTERATURA ED EDUCAZIONE CIVICA E POLITICA, TRA VECCHIO GIORNALISMO D’AUTORE E CAMPIONI DI NEW JOURNALISM

Piero Fornasetti,  «La follia pratica»

Piero Fornasetti, «La follia pratica»

Nessuna parola, tra aggettivi e sostantivi, ricorre con più frequenza nei titoli di Arbasino. La serie diceva, finora: Fratelli d’Italia, Fantasmi italiani, Paesaggi italiani con zombi. Vuol dire che lo scrittore ha visto il mondo, ma il suo paesaggio è l’Italia, il «paese senza» dove ha vissuto l’Anonimo lombardo in tutte le stagioni della sua vita. Ora alla suite si aggiunge Ritratti italiani (Adelphi «Biblioteca», pp. 552, euro 28,00; in copertina «Alberto Arbasino ritratto da Marisa Rastellini», prologo fotografico al libro: lo scrittore in altra sua età, in bianco e nero, forse nei felici Sixties, mentre legge adagiato sul divano). I...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi