closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Note di resistenza a Napoli

Eventi. Il 7 luglio in piazza Dante un’iniziativa di solidarietà per Mimmo Mignano e altri quattro operai licenziati dalla Fiat

L’uomo licenziato due volte: non è un film di Hitchcock ma il lavoro in Fiat prima e dopo Marchionne. Mimmo Mignano è stato buttato fuori la prima volta nel 2007, dopo un’azione di informazione con megafono e striscioni in una concessionaria del Lingotto di Napoli. Il giudice del lavoro, dopo sette anni, lo ha reintegrato perché il licenziamento era «sproporzionato e pertanto illegittimo». Così l’azienda lo ha buttato fuori di nuovo a giugno 2014, insieme a quattro operai del Wcl (il reparto logistico di Nola), per aver messo in scena davanti ai cancelli l’impiccagione di un manichino con la foto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.