closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Note di «neo-colonialismo» e altre civiltà: Joël Bons e il gioco di «Nomaden»

Biennale musica. Presentata l'opera del sessantunenne compositore olandese con l'Atlas Ensemble diretto da Ed Spanjaard

Il solista principale, Jean-Guihen Queyras, violoncellista, è bravissimo, proprio super. Suono asciutto, molto «moderno». L’Atlas Ensemble diretto da Ed Spanjaard, compagine con sede Amsterdam formata da diciotto strumentisti provenienti da Cina, Giappone, Medio Oriente ed Europa, è perfetto nell’eseguire i preziosismi che costellano l’opera. La cui genesi e il cui esito si possono raccontare così. Conosci dettagliatamente le musiche etniche di tutto il mondo. Le trascrivi in chiave accademica, con gentilezza, con delicatezza, intendiamoci. Le arricchisci un po’ col sapere di vari corsi superiori di contrappunto. Aggiungi musiche tue a quelle musiche (che sono diventate tue) di civiltà «altre» rispetto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.