closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

«Non sembra l’azione di un folle isolato ma qualcosa di più organizzato»

Intervista a Roger Griffin. «Così inizia una lunga stagione di terrore come con l’Ira, dove l’azione di una serie di cellule coordinate e organizzate era diventata regolare», dice il docente della Brookes University di Oxford

Manchester polizia controlla la stazione; sotto Roger Griffin

Manchester polizia controlla la stazione; sotto Roger Griffin

Il professor Roger Griffin insegna storia moderna presso la Brookes University di Oxford ed è ampiamente riconosciuto come uno dei massimi esperti delle dinamiche socioculturali del fascismo. Ultimamente ha deviato lo sguardo della sua ricerca su varie forme di fanatismo religioso e sul terrorismo contemporaneo e il lor impatto sulla modernità.   Professore che impatto potrà avere un attacco così traumatico? Era un disastro che aspettava di accadere. A voler azzardare un paragone con la seconda guerra mondiale si tratta forse della fine della drôle de guerre tra Francia e Germania, quando i francesi sapevano che un attacco sarebbe arrivato,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.