closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

«Non possiamo aspettare sei anni per avere la Gronda»

Intervista. La fragilità di Genova e delle sue infrastrutture, l’urbanista Lagomarsino: una sostituzione del ponte Morandi nella posizione attuale deve essere affrontata, sapendo però che quel tracciato autostradale non va bene per i mezzi pesanti

Sono oltre 600 gli sfollati

Sono oltre 600 gli sfollati

Luigi Lagomarsino professore associato di Urbanistica alla Scuola Politecnica dell’Università di Genova e presidente della Fondazione Mario e Giorgio Labò, si è sempre dedicato ai problemi urbani della città: dai quartieri alle infrastrutture. Lo abbiamo incontrato per discutere sul crollo del viadotto Morandi e i problemi delle infrastrutture a Genova. Il crollo del Viadotto sul Polcevera ha evidenziato la fragilità di Genova nel suo rapporto con le infrastrutture… Genova ha questa caratteristica: è un territorio separato per valli che incidono verso il mare e quindi le infrastrutture sono difficili. E affidarsi a una sola infrastruttura, come l’autostrada A10, crea una...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.