closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Non è violenza di genere

Verità nascoste. C'è un modo di definire la violenza contro le donne che aggiunge allo schematismo delle formule ad effetto un sostegno involontario al meccanismo che produce l’aggressione

Spesso definizioni poco appropriate di un fenomeno hanno la meglio su definizioni più rigorose perché appagano la pigrizia con cui ci si difende dalla complessità della vita. A volte il danno è minimo, altre volte, invece, nascono fraintendimenti pericolosi. Questo è il caso della «violenza di genere», un modo di definire la violenza contro le donne che aggiunge allo schematismo delle formule ad effetto un sostegno involontario al meccanismo che produce l’aggressione. Parlare di violenza di genere significa commettere due errori: concepire la donna e l’uomo in modo indipendente dalla loro complementarità e attribuire all’uomo una violenza nei confronti della...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi