closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

Non è sano il business della Nestlé

Cibo. La multinazionale svizzera, smascherata dal Financial Times che ha pubblicato un report interno, ammette che il 60% dei suoi prodotti fa male alla salute

Chi di noi da bambino non ha messo, almeno una volta, il Nesquik nel latte? Chi di noi non ha mai mangiato uno snack o una caramella della Nestlé? Solo in Italia il gigante alimentare svizzero è proprietario di decine di marchi: dalle acque minerali alle bibite per aperitivi, dalla polvere di cacao ai cereali della prima colazione, dalla pasta ai cioccolatini. Difficile trovare qualcuno che non si sia imbattuto in un prodotto Nestlé. Eppure, più del 60% dei suoi prodotti non raggiunge gli standard per poter essere definito sano. A dirlo è un report interno alla multinazionale, reso noto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.