closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Non è il tecnico, ma la politica a dover rispondere sull’agenda 2030

Agenda 2030. Obiettivi di nuovo sviluppo, con azioni coerenti e misurabili. M5S, Pd, Leu dovranno confrontarsi insieme sui temi e assumere decisioni politiche e organizzative

Mario Draghi

Mario Draghi

Di governi del Presidente ne abbiamo visti altri nella nostra storia. I nomi di Ciampi, Dini, Monti segnano le tappe di questa anomalia tutta italiana. Il ricorso a Draghi, perciò, può sembrare scontato. Ma in realtà esso avviene in uno scenario molto diverso. Nei casi precedenti si è fatto ricorso ad autorità “tecniche” per imporre misure di austerità che le forze politiche non volevano prendere. Oggi, invece, ci sono risorse da spendere per fronteggiare l'emergenza ed imboccare la strada di un nuovo sviluppo sostenibile. Non si tratta, quindi, di rischiare di perdere consensi, ma di scegliere quali settori economici e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi