closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

«Nomadlands», sulle strade di un’America resistente

Cinema. Vincitore di tre Oscar, il film di Chloe Zhao sarà in sala il 30 aprile. La storia di una donna che vive in un camper e si sposta nel paesaggio americano oltre a regia e film, ha conquistato la statuetta per la migliore protagonista, Frances McDormand

Agli Oscar Chloe Zhao ha raccontato un gioco che lei e il padre facevano quando era bambina in Cina, quello cioè di ricordarsi poesie e testi classici per recitarli insieme. Uno in particolare, ha detto, le è ancora molto caro, e dice: « Le persona alla nascita sono tutte buone». Sembrerebbe quasi una risposta agli attacchi arrivati dalla Cina nei suoi confronti per passate dichiarazioni critiche sul governo cinese, al punto da «oscurare» il suo film e di bloccare la trasmissione in diretta degli Oscar. Quello che rimane però, nella sua presenza delicata con treccine sul palco, è un risultato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi