closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

No Tav, notte di scontri contro i nuovi cantieri Telt

Val di Susa. Cinque attivisti si barricano all’interno di una struttura abbandonata

Il messaggio che è incominciato a girare nella serata di lunedì aveva il sapore di déjà vu: «Attenzione! Pare che lo sgombero di San Didero sia tra poco. Nella ditta che ha vinto l'appalto ci sono camion carichi di recinzioni e l'ingresso della A32 è pieno di camionette. Chi può raggiunga il presidio subito!». Ancora una volta di notte, ancora una volta una colonna di lampeggianti. Questa volta a San Didero nella bassa valle, dove Telt, la società che si occupa della sezione transfrontaliera della Torino-Lione, vuole trasferire l’autoporto di Susa, per fare spazio là a nuovi cantieri del Tav...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.