closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

«No Grandi Navi», vinta una battaglia se ne apre un’altra

Venezia. Non far entrare le navi oltre 40mila tonnellate di stazza è una scelta ragionevole, che sarebbe potuta arrivare anche prima se la potente lobby che punta a tenere a tutti i costi le navi in laguna non avesse fatto perdere un sacco di tempo inseguendo proposte sbagliate. Ma la battaglia non è finita

La notizia è di quelle attese da anni: il governo ha deciso che le navi di oltre 40 mila tonnellate di stazza non potranno più entrare in laguna e, altra buona notizia, ciò riguarda anche le «navi portacontenitori adibite a trasporti transoceanici». Sembra, così, vinta la storica battaglia ambientalista, in primis del Comitato No grandi navi (peraltro ora sanzionato per le proteste sull’acqua dalla Capitaneria con multe salate che pagherà grazie a una sottoscrizione di massa). È una scelta ragionevole, che sarebbe potuta arrivare anche prima se la potente lobby che punta a tenere a tutti i costi le navi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi