closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

No all’oleodotto, in manette Shailene Woodley

L'arresto di Shailene Woodley in North Dakota

L'arresto di Shailene Woodley in North Dakota

Shailene Woodley, l’attrice americana protagonista di Colpa delle stelle e della serie cinematografica Divergent è stata arrestata il 10 ottobre, insieme ad altre 26 persone che protestavano contro la costruzione di un oleodotto che dovrebbe attraversare il fiume Missouri lungo la riserva Sioux di Standing Rock, in North Dakota, per trasportare il petrolio greggio in una raffineria nei pressi di Chicago, minacciando di inquinare l’acqua e violando un sito sacro di sepoltura indiano. L’attrice ha ripreso e postato in diretta streaming il suo arresto «per violazione di proprietà privata», come le comunica l’agente che la ammanetta. Non si sa ancora se sia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi