closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

No alla perizia, Berlusconi si rassegna alla sentenza

Processo Ruby-ter. Il Cavaliere rifiuta offeso la verifica sulla sua salute, anche psichiatrica, chiesta dal Tribunale di fronte ai suoi ripetuti ricoveri che stanno portando le udienze verso la prescrizione. Una soluzione che pure al suo avvocato era sembrata «equilibrata». Ora il Cavaliere dice: richiesta incongrua con la mia storia, si vada avanti senza di me

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

L’8 settembre scorso l’avvocato Cecconi, difensore di Berlusconi nel processo Ruby ter che si trascina a Milano da quattro anni, aveva definito «equilibrata» la decisione dei giudici della settima sezione penale di chiedere una perizia medica sul suo assistito. Che da mesi ottiene il legittimo impedimento, dunque il rinvio delle udienze, in ragione dei suoi noti problemi di salute. Senza peraltro, fino appunto all’8 settembre scorso, obiezioni da parte dell’accusa. Invece in quella penultima udienza la pm Tiziana Siciliano si era quasi sfogata, chiedendo che il processo andasse avanti lo stesso, anche perché per i coimputati che sono accusati di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.