closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

No ai «brevetti leggeri», i paesi ricchi chiudono. Appello delle ong

Vaccini. Bocciata al Wto la proposta di India e Sudafrica. Secondo l’analisi della People’s vaccine alliance, i tre più grandi gruppi farmaceutici del pianeta (Pfizer/BioNTech, Moderna e AstraZeneca) produrranno dosi solo per l’1.5% della popolazione mondiale

Per le strade di Alberton, vicino Johannesburg

Per le strade di Alberton, vicino Johannesburg

La riunione informale al Wto per discutere della proposta di India e Sudafrica di sospendere i diritti di proprietà intellettuale sui farmaci si è conclusa senza che il blocco dei contrari - tutta l’Europa insieme a Stati Uniti, Australia, Regno Unito e Brasile - abbia dato il benché minimo segnale di apertura. Anzi, è arrivata, tutti in coro, l’ennesima chiusura ai «brevetti leggeri» perché «un’apertura avrebbe gravi conseguenze sulla spinta delle aziende a investire in ricerca e innovazione». Intanto, si amplia il fronte dei cosiddetti trips waiver - quelli che cioè vorrebbero sospendere l’accordo sulla proprietà intellettuale a cui aderiscono...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi