closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Nigeria, non solo Boko Haram, scontri a Lagos

Nigeria. Scontri nella capitale

La campagna per il ritorno delle ragazze rapite da Boko Haram

La campagna per il ritorno delle ragazze rapite da Boko Haram

Non c’è solo Boko Haram tra gli attentatori alla stabilità politica ed economica del principale produttore di greggio dell’Africa e quarto più grande esportatore al mondo di gas naturale liquefatto. È noto infatti, per le denunce delle popolazioni locali e di diverse associazioni dei diritti umani, come l’esercito governativo nigeriano sia - per gli abusi sui civili - una minaccia al pari del gruppo qaedista che sta mettendo a ferro e fuoco non più solo gli stati nord-orientali del Paese. Uno scenario da regime dittatoriale si è scatenato ieri a Lagos, capitale di fatto fino al 1991 (quando la sede...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi