closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Nigeria, lo Stato islamico punta a creare qui il suo nuovo califfato

L'ascesa di Iswap. Nel nord del Paese ancora attacchi ai villaggi, sequestri nelle scuole e proteste della popolazione esasperata contro il presidente Buhari

I parenti degli studenti rapiti dalla Bethel Baptist High School di Damishi Kaduna, Nigeria, lo scorso 6 luglio

I parenti degli studenti rapiti dalla Bethel Baptist High School di Damishi Kaduna, Nigeria, lo scorso 6 luglio

Aumentano sempre più le manifestazioni di protesta contro il governo centrale di Abuja a causa del progressivo clima di insicurezza che sta colpendo alcune regioni centro-settentrionali della Nigeria e nello specifico gli stati di Zamfara, Katsina, Kaduna e Niger. L’ULTIMO ATTACCO risale a questo lunedì quando circa un centinaio di «banditi» - chiamati così dalle autorità - ha colpito cinque villaggi nella zona di Shinkafi (stato di Zamfara) con una serie di attacchi simultanei ed il rapimento di 60 civili. Si tratta dell’ennesimo sequestro nelle regioni nord-occidentali del Paese che si aggiunge a quello della scorsa settimana con circa 130...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.