closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

Niente vigneti nell’Alto Borago, il bosco salvato dai cittadini

Verona. Banca Intesa ha ottenuto l’assegnazione dell’area per donarla a un ente che ne garantisca l’uso pubblico

La mobilitazione dei cittadini veronesi a salvaguardia del Fondo Alto Borago – un’area di 38 ettari ricca di boschi, siepi, prati e muretti a secco posta sul confine tra il Comune di Negrar e quello di Verona – ha raggiunto il suo obiettivo: difenderla da ripetuti tentativi di trasformarla a uso agricolo per realizzare dei vigneti e farla diventare invece una zona di tutela ambientale. Durante l’asta del Fondo, che si è tenuta il 28 ottobre scorso, è accaduto l’imprevedibile fino a un mese prima. «Banca Intesa Sanpaolo ha chiesto e ottenuto, grazie anche al ritiro della nostra offerta -...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.