closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Niente va più, Di Maio chiude la partita sull’Ilva

Sviluppo economico. L’Avvocatura dello stato svela il bluff del ministro contro ArcelorMittal: l’interesse pubblico è sempre prevalente. Calenda: «In un paese serio si dimetterebbe». Da domani comincia il referendum sull’accordo tra gli operai del siderurgico più grande d’Europa

Adesso lo si può affermare senza timore di essere smentiti: sulla vicenda Ilva cade la parola fine dopo sei anni di incertezze sul futuro del più grande gruppo siderurgico italiano. Nella mattinata di ieri, infatti, il ministero dello Sviluppo economico ha disposto di non procedere con l’annullamento della gara che ha portato all’assegnazione del gruppo Ilva ad ArcelorMittal. È quanto si legge nel documento firmato dal ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, inviato ad ArcelorMittal e ai commissari straordinari di Ilva. Nell’atto pubblicato dal ministero si legge che «pur sussistendo profili di illegittimità» nella procedura, comunque non riconducibili ad...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.