closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Niente patatine a Tokyo: le piogge in Canada mandano in tilt la filiera

Supply chain. Le consegne "just in time" in sofferenza. Dopo il Covid sono le inondazioni a mettere in crisi l’hub commerciale canadese

Può un’inondazione in Canada provocare una carenza di patatine fritte in un McDonald’s di Tokyo? La frase originale era un po’ diversa, ma questo è quello che sta succedendo davvero. Il mese scorso un «fiume atmosferico», un fenomeno meteorologico teoricamente normale, ha rilasciato quantità spaventose di acqua nella Columbia britannica, una provincia del Canada occidentale. IL SUOLO NON ERA PRONTO ad accogliere le piogge perché impoverito dagli incendi estivi, anomali anche quelli, ennesima conseguenza dei cambiamenti climatici indotti dall’uomo. Gli allagamenti e le colate di fango hanno causato morti e hanno compromesso le vie di comunicazione da e verso il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.