closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Nicolas Maury, commedia malinconica in chiffon

Intervista. Il cineasta racconta il suo esordio, «Garçon Chiffon», candidato ai César, in programma ai «Rendez- vous del cinema francese»

Con un gioco di parole, un giornale francese ha titolato: Memento Maury. Non si dimentica, di certo, Nicolas Maury, regista e protagonista di Garçon chiffon, bellissimo esordio, in concorso a Cannes 2020, bloccato alla sua uscita dalla pandemia, nominato ai César per l’opera prima: riapparso in Francia a fine maggio, il film viene ora proiettato, presente l’autore-attore, ai Rendez-vous di Roma, che da anni propongono in Italia i film e i protagonisti promossi qualche mese prima a Parigi dagli efficacissimi Ren+pubblico italiano, che lo conosce per la serie di successo di France 2 Dix pour cent. Sarà l’occasione di «memorizzare»...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi