closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Netanyahu tace su Obama, spera ancora in attacco alla Siria

Israele. Tel Aviv sgomenta per la decisione presa dal presidente Usa di rinunciare, per il momento, all'attacco alla Siria. Per Israele l'intervento armato deve servire da "lezione" anche all'Iran

Ribelli a Raqqa, Siria

Ribelli a Raqqa, Siria

Barack Obama, sabato scorso, aveva anticipato al premier israeliano Benyamin Netanyahu la sua decisione di dare il via libera all’attacco contro la Siria ma solo dopo l’approvazione del Congresso. Ci piacerebbe sapere ciò che Netanyahu ha pensato in quei momenti. Tuttavia non occorre sforzarsi più di tanto per immaginare le imprecazioni del primo ministro israeliano al termine della telefonata. Israele ha puntato tutto sull’attacco americano alla Siria per poi ritrovarsi in mano un pugno di mosche. Certo, il raid scatterà presto, non appena il Congresso darà la sua benedizione alla «guerra di due-tre giorni» che la Casa Bianca ha pianificato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.