closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Netanyahu prende la palla al balzo: colonie e pugno duro con gli islamisti

Israele/Territori occupati. Dopo gli attentati a Parigi il premier israeliano ha annunciato la messa fuori legge del braccio settentrionale del Movimento islamico e dato il via libera a nuove costruzioni in due colonie.

Il leader del movimento islamico israeliano Raed Salah

Il leader del movimento islamico israeliano Raed Salah

Il governo Netanyahu spinge sull'acceleratore, sfruttando il clima di paura e ancora più islamofobo e anti-arabo che regna in Europa e in Occidente dopo i sanguinosi attentati di Daesh a Parigi. È stato immediato il rilancio della colonizzazione e del pugno di ferro contro i palestinesi, anche quelli con cittadinanza israeliana. Politiche non nuove che l'esecutivo di destra spiega come una risposta al terrorismo jihadista. Ieri il premier e i ministri della difesa Moshe Yaalon e della sicurezza Gilad Erdan hanno annunciato la messa fuori legge del braccio settentrionale del Movimento islamico in Israele che, ha detto lo stesso Netanyahu,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.