closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Contro il «complotto di Obama» 618 nuove case a Gerusalemme est

Israele/Usa/Onu. Dopo l'approvazione della risoluzione 2334 del Consiglio di Sicurezza, il premier israeliano Netanyahu cerca di impedire nuove mosse di Obama a sostegno del diritto internazionale. Il ministro della difesa Lieberman paragona la conferenza di pace di Parigi al Processo Dreyfus

Betlemme, protesta palestinese a Natale all’ombra del Muro israeliano

Betlemme, protesta palestinese a Natale all’ombra del Muro israeliano

Israele continua a dare sportellate all'Amministrazione Obama e alle Nazioni Unite. E valuta le conseguenze concrete della risoluzione 2334 approvata la scorsa settimana dal Consiglio di Sicurezza grazie alla "storica" astensione degli Stati Uniti che hanno rinunciato, per la prima volta da diversi anni a questa parte, ad usare il diritto di veto a difesa di Israele. Non ci sono più freni. L'attacco che il premier Netanyahu e il suo governo portano al presidente americano uscente è frontale, aperto, esplicito. Ripetono che Obama ha messo in atto un «complotto», una vendetta - che Washington invece nega - e avvertono che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.