closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Netanyahu alla conquista dell’Africa

Israele . Il premier parte per l'Uganda in occasione del 40esimo anniversario del blitz di Entebbe nel quadro di un viaggio che lo porterà anche in altri tre Paesi subsahariani. Sul piatto ci sono lo sviluppo dei rapporti commerciali e la vendita di armi ma anche appoggi e voti a favore di Israele negli organismi internazionali

Il presidente ugandese Yoweri Museveni e il premier israeliano Benyamin Netanyahu

Il presidente ugandese Yoweri Museveni e il premier israeliano Benyamin Netanyahu

Qualche anno fa Benyamin Netanyahu vedeva nell'Africa una fonte di pericolo, potenzialmente mortale, per Israele. Descriveva scenari apocalittici parlando della migrazione e delle guerre che dal Sudan, dall'Eritrea e da altri Paesi africani, attraverso il Sinai egiziano, portavano fino alle porte meridionali dello Stato ebraico migliaia di esseri umani in fuga da conflitti, dittature o più semplicemente dalla fame. E i suoi tre governi, dal 2009 a oggi, hanno stanziato centinaia di milioni di shekel e approvato leggi e provvedimenti per fermare nel deserto gli "infiltrati", costruire centri di detenzione e alzare una barriera lungo la frontiera con l'Egitto. «Gli...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.