closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Nessuna Intifada

Intervista. 47 anni fa l’occupazione israeliana di Gaza e Cisgiordania. Ma ora neoliberismo e consumismo favoriscono tra i palestinesi l’individualismo, allentando la lotta per la libertà e l’autodeterminazione. Intervista al sociologo Jamil Hilal

Gaza, campo profughi di Shati

Gaza, campo profughi di Shati

I palestinesi commemorano un nuovo anniversario dell’occupazione militare israeliana. Non è un rituale. I primi di giugno di ogni anno, dal lontano 1967, quando Israele catturò durante la Guerra dei Sei Giorni Cisgiordania, Gaza e Gerusalemme est (oltre al Golan siriano e al Sinai egiziano poi restituito), sono l’occasione per valutazioni e riflessioni. Sui passati 47 anni e soprattutto sul futuro e la possibilità di raggiungere la libertà e la piena autodeterminazione. Tra i temi in dicussione, anche tra gli analisti israeliani, c’è il possibile inizio di una terza Intifada palestinese. Ne abbiamo parlato con il sociologo Jamil Hilal, ricercatore...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.