closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Nell’universo famigliare di Ozon indagine sui sentimenti fra morte e vita

Cannes 74. Il nuovo film del regista «Tout s'est bien passé» presentato in concorso

«Per raccontare questa storia avevo bisogno di appropriarmene, io e Emmanuèle ci conoscevamo bene, sapevo che non mi avrebbe mai censurato». Emmanuèle è Emmanuèle Bernheim, scrittrice, sceneggiatrice, che insieme a Ozon ha lavorato su diversi film – Sous la sable (2000), Swimmin Pool (2004), morta nel 2017 per un cancro. Insieme a lei stava lavorando Alain Cavalier, l’idea era di fare un film dal suo libro, Tout s’est bien passé (Gallimard, 2013), nel quale Bernheim racconta la morte di suo padre, il collezionista d’arte André Bernheim – nel film di Ozon interpretato da André Dussolier. Ma quando lei e Cavalier,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.