closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Nello sguardo di Kathryn la vitalità dell’amore

Intervista. Conversazione con Noah Arjomand, Adam Isenberg e Senem Tüzen autori del documentario «Eat your catfish». Presentato all’Idfa di Amsterdam, il film assume il punto di vista di una donna affetta da Sla

Una scena di «Eat your Catfish»

Una scena di «Eat your Catfish»

Mettersi nei panni di qualcun altro è una capacità che andrebbe sempre allenata. Le tecnologie attuali permettono uno scatto ulteriore: assumere la visuale, la prospettiva altrui. È ciò che succede in Eat your catfish, presentato all’Idfa di Amsterdam, dove lo sguardo attraverso cui lo spettatore guarda il mondo appartiene a Kathryn, una donna newyorchese affetta da sclerosi multipla. Il figlio Noah ha posizionato una camera sulla carrozzina, registrando - con il suo consenso - la vita della madre per ben sei anni. La quotidianità di una persona affetta da una patologia degenerativa in stadio avanzato viene mostrata senza alcuna retorica...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.