closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Visioni

Nell’incubo dei migranti

Berlinale. Silvina Landsmann e il suo doc presentato nella sezione Forum. «Hotline» è un’associazione per i diritti umani israeliana che lavora con le persone che varcano il confine solo per scoprire di essere all’inizio di una nuova e brutta avventura

Una scena di «Hotline»

Una scena di «Hotline»

«Quando è stata l’ultima volta che hai aiutato qualcuno del sud di Tel Aviv?». «Spero che stuprino tua figlia». «Torna nel tuo quartiere snob». A Tel Aviv sud come a Tor Sapienza, est di Roma, il mondo si rivela ancora una volta paese. A venire interpellata così è infatti una delle dirigenti di Hotline, associazione per i diritti umani israeliana che lavora con i migranti che varcano il confine della terra santa dopo essere scappati dai loro paesi natii solo per scoprire di essere entrati in un ulteriore incubo, e che come in Italia sono mal sopportati dagli abitanti dei...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi