closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Nelle sue mani i fatti diventano viscere parlanti

Classici contemporanei. Il primo di tre Meridiani dedicato allo scrittore americano preleva otto romanzi compresi fra l’esordio del 1959 con «Goodbye, Columbus» e il 1986, data di pubblicazione della «Controvita», con apparati capillarmente informati: a cura di Elèna Mortara, e con alcune note di Paolo Simonetti

Philip Roth nello studio  di Ronald Brooks Kitaj (in piedi),  nel 1985. Sul cavalletto, un disegno dell'artista  che raffigura lo scrittore

Philip Roth nello studio di Ronald Brooks Kitaj (in piedi), nel 1985. Sul cavalletto, un disegno dell'artista che raffigura lo scrittore

Quando Philip Roth motivò il proprio addio alla scrittura con l’estenuazione che gli era costata la stesura dei suo romanzi, e antepose la fatica alla sua evidente passione, persino accampando una serie di irriproducibili frustrazioni causate dai vanificati sforzi consumati sulle versioni poi abbandonate, fu con incredulo stupore che si valutò, finalmente, lo iato tra la felicità degli esiti cui ci aveva abituato la sua straordinaria vocazione narrativa e il sudore della fronte che quella vocazione aveva implicato. Ma adesso che nel primo dei Meridiani dedicato allo scrittore americano (Philip Roth, Romanzi 1959-1986 , a cura di Elèna Mortara, autrice...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.