closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Nell’abisso tra sovranità nazionale e mercati globali

A Downing Street dopo il voto sulla Brexit

A Downing Street dopo il voto sulla Brexit

Il referendum inglese è stato una risposta alla paralisi politica, un sussulto dei cittadini per riprendere in mano il proprio destino. Tutti sanno che, tanto negli Usa quanto nell’Ue, i regimi sono paralizzati e incapaci di decidere: giovedì la Corte Suprema degli Stati uniti bocciava il piano dell’amministrazione Obama per facilitare l’integrazione di milioni di immigrati, una decisione a parità di voti, 4 favorevoli e 4 contrari, perché mancava il voto del nono giudice, che Obama ha nominato ma che la maggioranza repubblicana in Senato rifiuta di confermare. Neppure la strage di Orlando è riuscita a fare approvare ai repubblicani...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.