closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'inchiesta

Nella Capitale dell’Agro cresce la nuova generazione rurale

Il caso Roma. Metà del suolo è agricolo ma abbandonato

Nell'agro romano

Nell'agro romano

Sarà per le nuove sensibilità ambientaliste, sarà per le ritrovate consapevolezze nutrizionali, sarà per l’agonica crisi dei modelli industriali, sarà perché siamo tutti stremati da stili di vita nevrotici ed estenuanti. Sarà non si sa bene per cos’altro ancora, ma sta diventando senso comune l’idea un ritorno alla terra. Terra madre e matrigna, che dona e che danna. Rivincita della natura sull’eccesso trasformativo. Retaggio edificante di culture passatiste. Fascino del pensiero economico decrescente. O, più linearmente, un’opportunità produttiva e occupazionale, oltreché un antidoto allo sciagurato consumo di suolo che deforma e devasta. L’agricoltura, insomma. Il settore primario della dottrina economica....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.