closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Nel viaggio incantato tra parola e arte

GEOGRAFIE SENTIMENTALI. «Cento luoghi di-versi», di Franco Marcoaldi e Tomaso Montanari. Le voci di Zanzotto e Tiepolo raccontano Venezia, Alfonso Gatto e Carlo Carrà ci scortano in Versilia. Un libro (per Treccani) che è un susseguirsi di città, quadri, poesie, piazze che il lettore può visitare, e da cui può lasciarsi visitare, in uno scambio vitale, osmotico, fra sé e la pagina

Pinturicchio, Liberia Piccolomini, 1502-07 circa, Pio II giunge ad Ancona per dare inizio alla crociata

Pinturicchio, Liberia Piccolomini, 1502-07 circa, Pio II giunge ad Ancona per dare inizio alla crociata

Poter viaggiare, stando fermi, ha sempre costituito per gli esseri umani un’enorme ricchezza. Di questi tempi, tale pratica antica, legata alla tradizione orale, alla letteratura, e alla fruizione artistica, si è trasformata in una vera e propria strategia di sopravvivenza. Il viaggio per come lo ricordavamo – parliamo di viaggio in quanto libera scelta, è chiaro, dettata dal piacere della scoperta e dalla ricerca della bellezza – da alcuni mesi ci è precluso. Chiunque oggi ci aiuti a ricordare, o a immaginare un viaggio, ci è caro, perché ci aiuta a vivere. A resistere. È quello che fanno con sapienza...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi