closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Nel rifugio sonoro di Banhart e Georgeson

Musica. I due artisti si convertono all'ambient con un album ricco di rimandi alla new age anni ottanta

Devendra Banhart e Noah Georgeson

Devendra Banhart e Noah Georgeson

Riletto alla luce di quest’ultima pubblicazione, il precedente album di Devendra Banhart - Ma (2019) - assume un palpabile valore anticipatorio. Pur legati all’idioma indie folk che è cifra stilistica del cantautore texano-venezuelano, i suoi brani finivano per disegnare una precisa linea meditativa di matrice orientale. Riflessioni sulla maternità, sulle relazioni umane e le loro metamorfosi, che a distanza di due anni sfociano nell’introspezione ambient di Refuge, composto e realizzato con Noah Georgeson, amico e produttore di Banhart da oltre vent’anni, anch’egli sensibile alla rediviva cultura New Age: «Venendo dal mondo accademico della composizione musicale, l’ho rinnegata per molti anni...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.