closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Nel paradiso perduto dell’egiziano Moataz Nasr

Esposizioni. Alla galleria Continua di San Gimignano fino al 6 gennaio 2020

«Apophis» foto di Manuela De Leonardis

«Apophis» foto di Manuela De Leonardis

La figura femminile avvolta in un abito verde a fiori è di spalle, poggiata sul davanzale di un’apertura quadrata nella parete di adobe. Guarda le linee increspate della superficie del mare, concentrata sull’orizzonte. Una storia, anzi tante possibili storie, si sovrappongono nel sollecitare la fantasia dell’osservatore che Moataz Nasr (Alessandria d’Egitto 1961, vive e lavora al Cairo) indirizza al cuore di un racconto che va oltre l’apparenza. L’immagine è uno still della videoinstallazione The mountain, realizzata nel 2017 per la 57/a Biennale d’arte di Venezia. Nel padiglione ai Giardini, la visione del video di 12 minuti (proiettato su cinque schermi)...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.