closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Nel Mediterraneo un naufragio e 15 morti. Sulla Sea-Watch 363 persone

#ilmanifestodibordo. Sulla nave umanitaria due dei tre ponti sono pieni di donne, uomini, bambini, famiglie, minori non accompagnati. L'equipaggio sta lottando da questa mattina, da solo, in un mare abbandonato dalle istituzioni. Almeno sette le imbarcazioni partite oggi: tre sono ancora senza assistenza

La barca in legno soccorsa da Sea-Watch 3 questa mattina intorno alle 10.50

La barca in legno soccorsa da Sea-Watch 3 questa mattina intorno alle 10.50

Non c’è giorno di riposo per chi fugge dalla Libia. In questa domenica drammatica almeno sette imbarcazioni hanno lasciato il paese nordafricano: tre sono state soccorse dalla Sea-Watch 3, tre sono state avvistate dall’aereo civile Moonbird e al momento sono in mare, un’altra si è ribaltata a cinque chilometri dalle coste libiche. Trasportava 110 persone e secondo l’Oim, che ha raccolto le testimonianze dei sopravvissuti, almeno 15 sono morte. Alarm Phone (Ap) aveva lanciato l’Sos nella notte, ma per molte ore è caduto nel vuoto. Quando la cosiddetta «guardia costiera libica» è arrivata sul posto era già troppo tardi per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi