closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Nel governo di Netanyahu domina il partito dei coloni

Israele. Nel nuovo esecutivo conferma del falco Moshe Yaalon alla Difesa

Il primo ministro israeliano Netanyahu

Il primo ministro israeliano Netanyahu

Ieri sera, mentre chiudevano il nostro giornale, si attendeva la cerimonia di giuramento del nuovo governo israeliano. Un ritardo di diverse ore sul programma annunciato, frutto della battaglia tra i dirigenti del partito di maggioranza relativa Likud per accaparrarsi gli ultimi ministeri rimasti disponibili. Un vero e proprio assalto alla diligenza conseguenza degli accordi di coalizione raggiunti da Benyamin Netanyahu con le altre forze politiche. Pur di garantirsi una maggioranza di governo - peraltro risicatissima di appena 61 seggi su 120 - il premier ha ceduto ministeri di importanza centrale ai nazionalisti religiosi di Casa Ebraica, rischiando di lasciare a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.