closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Nel diario di Mario Lodi l’esperienza si fa conoscenza

Tra didattica e vita. Verso il centenario della nascita dell’autore (Piadena, 17 febbraio 1922), torna per Laterza «C’è speranza se questo accade al Vho». Pagine che ripercorrono il suo lavoro di maestro elementare tra il ’51 e il ’62

Particolare della bozza di copertina della prima edizione (proveniente dall’Archivio delle Edizioni Avanti!, depositato presso l’Istituto Ernesto de Martino, a Sesto Fiorentino)

Particolare della bozza di copertina della prima edizione (proveniente dall’Archivio delle Edizioni Avanti!, depositato presso l’Istituto Ernesto de Martino, a Sesto Fiorentino)

C’è una scena del film di Vittorio De Sica Miracolo a Milano (1951) nella quale un raggio di sole appare, inatteso, a illuminare la desolata distesa dove vivono i poveri, nella periferia della grande città. A questa visione tutti corrono a scaldarsi, e si accalcano in questo piccolo spazio che si sposta però, perché le nuvole veloci impediscono al sole di dare calore a lungo ai corpi infreddoliti. Piace pensare che Mario Lodi abbia avuto in mente questa sequenza quando, qualche anno dopo, ha iniziato a scrivere il suo diario scolastico C’è speranza se questo accade al Vho - che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.