closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Nel circo vagabondo di un romantico

Narrativa. Dopo quarant’anni, la nuova edizione italiana di «Mascarò» di Haroldo Conti, per Exòrma

Haroldo Conti

Haroldo Conti

Nell’Argentina del 1975, ancora governata da Isabelita Perón, un ignoto «consulente» non privo di acume stilò per la División de Informaciones della polizia bonaerense un rapporto sul romanzo di Haroldo Conti Mascaró, el cazador americano, dichiarando che il libro, «di alto livello tecnico e letterario», pur senza riferirsi esplicitamente al marxismo ne diffondeva senza possibilità di errore «ideologie, dottrine, sistemi politici, economici o sociali». Apparso quello stesso anno e vincitore del premio Casa de las Américas, il volume fu quindi tolto dalla circolazione e restituito ai lettori argentini solo molto tempo dopo, quando l’autore era ormai entrato a far parte...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi