closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Nel bizzarro intreccio di legname di tiglio dormiva un neonato

Arti decorative: un mobile Barberini. Il meraviglioso oggetto del Getty Museum è un paradigma dell’intaglio romano di epoca barocca, e un mistero. L’autore dell’articolo lo ha studiato a lungo in passato e adesso è giunto a una conclusione...

Culla in legno intagliato e dorato, opera eseguita a Roma nel 1698 da Giovanni de’ Sebastiani Giorgetti, Los Angeles,The J. Paul Getty Museum

Culla in legno intagliato e dorato, opera eseguita a Roma nel 1698 da Giovanni de’ Sebastiani Giorgetti, Los Angeles,The J. Paul Getty Museum

Ho studiato a lungo in passato un meraviglioso oggetto, paradigma dell’intaglio romano di epoca barocca. La doratura non è inferiore all’esecuzione e all’idea portata a termine. Non è ovvio sapere, così come lo si vede oggi, a che uso fosse destinato tale bizzarro intreccio di forme apparentemente prive di destinazione nonostante, come subito si vedrà, quel che la carta scrive. Fra i conti Barberini v’è, nei fasci della Computisteria, un calepino dedicato, fra il 1681 e il 1706, ai computi di Giovanni de’ Sebastiani Giorgetti intagliatore di cui varrebbe la pena di leggerne uno adesso. Siamo nel 1698: «adì 13...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.