closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Nel 2015 uccisi 110 giornalisti nel mondo

Media. Rapporto annuale di Reporter senza frontiere

Il bilancio annuale di Reporter senza frontiere, è tragico: nel 2015 110 reporter professionisti sono stati uccisi. A questi vanno aggiunti 27 «citizen journalists» e 7 altre persone che lavoravano per i media. Secondo le verifiche messo in atto dall’organizzazione, almeno 67 sono stati «senza dubbio» uccisi per ragioni professionali. Per gli altri 43, spiega l’ong specializzata nella tutela del diritto d’informazione, le circostanze della morte e le motivazioni restano «non determinate», spesso a causa di «mancanza di indagini ufficiali accurate e imparziali, scarsa buona volontà dei governi o difficoltà di indagare in regioni instabili o prive di uno Stato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi