closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Nei sortilegi di Magda Szabó e la sua Eneide al contrario

LETTERATURA UNGHERESE. Le traduzioni italiane di due romanzi cruciali: «Per Elisa» e «Il momento»

William Blake Richmond, Venus and Anchises

William Blake Richmond, Venus and Anchises

Ungherese e calvinista praticante, nata nel 1917 a Debrecen,«capitale» magiara del protestantesimo, Magda Szabó è una latinista mancata, ovvero prestata alla scrittura, una poetessa convertitasi alla prosa, una scrittrice alla quale, nello stesso giorno del 1949, fu attribuito e poi ritirato da zelanti stalinisti il grande premio letterario «Baumgarten» e che nello stesso anno perde l’impiego presso il Ministero della Religione e della Pubblica Istruzione. Da lì avrà inizio anche il suo silenzio letterario coatto, che durerà fino al 1958, l’anno del processo farsa e della condanna a morte di Imre Nagy, il premier della rivoluzione ungherese del ’56. Magda...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.