closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Negli interstizi del tempo Davide Orecchio va in cerca di un «padre»

Scrittori italiani. «Storia aperta», da Bompiani

Ernesto Treccani, «Colombi assassinati», 1941

Ernesto Treccani, «Colombi assassinati», 1941

In una conversazione con Lisa Ginzburg, che risale alla pubblicazione, nel 2017, di Mio padre la rivoluzione (minimum fax) Davide Orecchio affermava che «raccontare il tempo equivale a raccontare un racconto. Che cos’è infatti il tempo se non una cronaca?». È un passaggio che aiuta a capire quel che si svolge nell’ultimo romanzo dello scrittore romano, Storia aperta (Bompiani, pp. 672,€ 22,00) dove il tempo è un vissuto personale del protagonista, che per molti versi è l’alter ego del padre di Orecchio; nel contesto complessivo e variegatissimo del romanzo, quel tempo personale si svolge intrecciandosi al tempo universale, alla storia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.