closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Ne uccidono più gli alleati che i jihadisti in Afghanistan

Guerra. Ultimi dati Onu sulle vittime civili del conflitto. E prima strage della campagna elettorale: nel mirino l'ex capo dei servizi e candidato alla vicepresidenza Amrullah Saleh. La Casa bianca conferma il ritiro Usa entro il 2020

Provincia di Khost, 30 luglio. Donne che hanno perso il marito nel conflitto partecipano a un programma di inserimento al lavoro

Provincia di Khost, 30 luglio. Donne che hanno perso il marito nel conflitto partecipano a un programma di inserimento al lavoro

A Kabul, la campagna elettorale per le presidenziali di fine settembre è cominciata nel peggiore dei modi: almeno 30 persone uccise. Mentre Unama, l’agenzia dell’Onu in Afghanistan, certifica che nei primi 6 mesi del 2019 le forze pro-governative (nazionali e internazionali) hanno ucciso più civili di quelle anti-governative, Talebani e Daesh. E Mike Pompeo, il segretario di Stato Usa, annuncia che il ritiro delle truppe americane dovrà avvenire entro il novembre del 2020, secondo le indicazioni del presidente Trump. TRE NOTIZIE CHE RIFLETTONO la complessità della fase politica e militare del Paese centro-asiatico. Dove lunedì è cominciata la campagna elettorale...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.