closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Donne in sciopero, l’aborto non è peccato, né reato

Un lunedì nero in Polonia. Nero per il colore del lutto proclamato dalle donne polacche per protestare contro il progetto di legge, presentato in parlamento da gruppi pro-vita, che vieta ogni possibilità di aborto, e anzi lo rende un reato, punibile con cinque anni di carcere. Reato per le donne, e per chi le aiuta. Un colore forte e appropriato, nero funereo. Adeguato alla ferita grave che sarebbe portata alla libertà, all’autodeterminazione delle donne, non solo in Polonia, ma in tutta l’Europa se lo sciagurato progetto fosse approvato. La Polonia sarebbe il primo paese europeo in cui l’aborto tornerebbe illegale....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi