closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Navi hot spot tra vergogna e propaganda

Un gommone di naufraghi eritrei ed egiziani salvati dalla Open Arms nel Mediterraneo l'8 settembre 2020

Un gommone di naufraghi eritrei ed egiziani salvati dalla Open Arms nel Mediterraneo l'8 settembre 2020

La scelta del governo di risolvere con le «navi quarantena» i problemi legati all’accoglienza di persone che arrivano via mare dal nord Africa in periodo di covid è, oltre che sbagliata dal punto di vista sanitario, davvero poco comprensibile. L’unica spiegazione possibile è che, agendo così, il governo intenda lanciare agli italiani e alle italiane un messaggio politico-propagandistico, dimostrando cioè di mettere al primo posto la loro salute, tenendo lontani i potenziali «untori» che arrivano dal mare. Quali sono i problemi provocati dalle navi quarantena? Innanzitutto accogliere centinaia di persone in un unico luogo genera promiscuità non solo tra persone...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.