closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Navalny, Borrell a Mosca «con richiesta di rilascio»

Russia. La Ue: «È inaccettabile». Il Cremlino: «Non è repressione». Sulla Russia l’Europa è divisa. All’ordine del giorno Ucraina e ruolo russo in Siria e Libia. Ma Biden firma il New Start sulle armi atomiche

Alexei Navalny in cella nell’aula della corte di Mosca durante l’udienza di martedì

Alexei Navalny in cella nell’aula della corte di Mosca durante l’udienza di martedì

Ha preso il via ieri la visita a Mosca dell’Alto rappresentante Ue per la politica estera e di sicurezza, Josep Borrell: il capo della diplomazia europea che ha dichiarato, rispetto ai rapporti Russia-Ue: «Sono peggiorati negli ultimi dieci anni....Ora ci vediamo come rivali e concorrenti e non come partner». Non incontrerà Vladimir Putin, ma il ministro degli Esteri Sergej Lavrov su temi che impattano negativamente i rapporti bilaterali. Dal conflitto in Ucraina al ruolo della Russia in Libia e Siria, fino all’approccio sui diritti umani: la visita, secondo l’Ue, sarà l’occasione per discutere il caso di Aleksej Navalnyj, condannato ad...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi