closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

Nato, il tabù della sinistra

L'arte della guerra. La rubrica settimanale di Manlio Dinucci

Bombardare – ha dichiarato la ministra della Difesa Roberta Pinotti (Pd) – «non deve essere un tabù». Cade così in Italia ed Europa il tabù della guerra e, con esso, anche quello del nazismo. A Kiev, riferisce l’Ansa in un documentato reportage (4 novembre), arrivano ogni settimana da mezza Europa (Italia compresa) e dagli Usa decine di «professionisti della guerra» reclutati soprattutto da Pravy Sektor e dal battaglione Azov, di chiara impronta nazista. I battaglioni neonazisti fanno parte della Guardia nazionale, addestrata da istruttori statunitensi e britannici. In tale ambito vengono addestrati e armati anche gli stranieri, inviati quindi a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi